La comunicazione scientifica di Bioteck si arricchisce di un nuovo strumento

Le schede cliniche sono strutturate per presentare in due facciate un caso clinico o una particolare tecnica applicativa nella quale i dispositivi medici Bioteck vengono impiegati con successo.

Alle pubblicazioni clinico/scientifiche si affiancano dei materiali di comunicazione di lettura immediata che integrano o, in altri casi, riassumono i dati più dettagliati e completi che è possibile trovare sugli articoli pubblicati.

Il piano editoriale 2016 prevede l’uscita di una o più schede con cadenza mensile, sia per quanto riguarda l’ambito odontoiatrico sia in ambito ortopedico e neurochirurgico.

Fedele alla sua linea di dialogo diretto e continuo con la comunità medico-scientifica, Bioteck offre la possibilità di contribuire alla stesura di queste schede a tutti i medici che abbiano piacere di condividere i loro risultati con la comunità di medici e chirurghi a cui si rivolge l’azienda, una comunità dinamica e in costante crescita.

La pubblicazione di una scheda clinica è anche una vetrina per presentare il lavoro dei tanti chirurghi che in tutto il mondo utilizzano i biomateriali Bioteck con successo, dando loro la possibilità di vedere illustrati e distribuiti i loro risultati.

I pdf delle schede cliniche sono già ora scaricabili nella sezione Pubblicazioni del sito Bioteck Academy (www.bioteckacademy.com/pubblicazioni/) selezionando il filtro “Scheda clinica”. Presto riceveranno una collocazione privilegiata all’interno del sito della Bioteck Academy.

I chirurghi interessati a contribuire con i loro casi alla produzione di schede cliniche possono farlo contattandoci all’indirizzo academy@bioteck.com.

Queste le prime tre schede disponibili:

  1. La gestione dell’alveolo post-estrattivo. Innesto di alveoli postestrattivi con un sostituto osseo a lento riassorbimento in un caso di mascella parzialmente edentula con corticale vestibolare sottile. Autore: Dott. D.A. Di Stefano:

Presenta l’utilizzo di Calcitos, sostituto osseo a lunga permanenza, nella conservazione dell’alveolo post estrattivo in abbinamento alla membrana in collagene Bioteck. A 8 mesi dall’intervento di rigenerazione l’esame istologico ha confermato la perfetta integrazione di Calcitos nel tessuto osseo neoformato. La TAC a 3 e a 8 mesi dall’intervento evidenzia il completo mantenimento dei volumi rigenerati a conferma delle eccellenti proprietà di space maintainer di Calcitos.

 

  1. Innesto ad onlay con prelievo da branca. Aumento di cresta orizzontale con prelievo da branca omolaterale. Autore: Dott. D.A. Di Stefano:

Presenta un caso complesso di ricostruzione orizzontale in mandibola mediante l’impiego di innesto autologo ad onlay in abbinamento alla membrana in pericardio Heart. Si tratta di un classico esempio in cui l’ampiezza del difetto rigenerato e le condizioni biologiche suggeriscono tempi di rimodellamento lunghi e quindi la necessità di impiegare una membrana in grado di favorire l’adeguato tempo di protezione come, appunto, la membrana Heart (tempi di protezione 3-4 mesi).

 

  1. Trattamento delle recessioni gengivali. Lembo trapezoidale ad avanzamento coronale (CAF) con innesto di matrice collagenica di origine equina. Autore: Dott. G. Tarquini:

Si tratta di un primo report esemplificativo relativo all’impiego del nuovo codice della matrice collagenica Xenomatrix (BCG-XC50) per il trattamento delle recessioni gengivali di classe I e II in alternativa all’impiego dell’innesto di connettivo. Il caso illustra nel dettaglio la tecnica chirurgica e il completo ripristino della copertura gengivale a livello della giunzione amelo-cementizia. A 18 mesi dall’intervento si evidenzia inoltre l’inspessimento della banda di tessuto cheratinizzato.

Pubblicato il 29 Aprile 2016
Logo Bioteck.com

Cerca