Activabone ® – Le paste ossee di seconda generazione. Intervista a Mauro Fiorini, Direttore R&D di Bioteck SpA

Il deficit osseo, sia esso di origine traumatica, patologica o degenerativa, riduce significativamente la qualità della vita di chi ne soffre. Il suo corretto trattamento, basato sulle più moderne tecniche di Medicina Rigenerativa associate a biomateriali e dispositivi medici di ultima generazione, rappresenta l’approccio terapeutico che più garantisce la riparazione del tessuto osseo lesionato o la rigenerazione di quello mancante, non solo ripristinandone la struttura, ma favorendone anche il pieno recupero funzionale. Il mercato oggigiorno richiede innesti ossei sempre più performanti, sia per praticità d’uso, che per prestazioni biologiche e biomeccaniche, senza perdere di vista la loro competitività economica, in un periodo di massima attenzione ai costi e di forte riduzione delle risorse anche in ambito sanitario.

Il Dott. Mauro Fiorini, Direttore R&D di Bioteck SpA, in qualità di invited speaker al recente World Biomaterials Congress 2016, tenutosi a Montreal (Canada) lo scorso maggio, ha presentato, ad una platea di chirurghi e ricercatori internazionali, Exur-Teck®, la nuova piattaforma tecnologica brevettata Bioteck, alla base dell’innovativa linea di sostituti ossei Activabone®, concentrandosi principalmente sulla loro caratterizzazione chimico-fisica, biochimica e biologica.

Pubblicato il 30 Settembre 2016
Logo Bioteck.com

Cerca